CICo - Centro interdisciplinare di studi e di ricerche sulla comunicazione


    cicoIl Centro interdisciplinare di ricerche e di servizi sulla Comunicazione, denominato CICO, nasce nel 2005 per promuovere e favorire lo sviluppo di ricerche inerenti l’ambito della comunicazione, organizzare momenti d’incontro e di scambio di idee, collaborare con centri italiani e internazionali che perseguono finalità analoghe ed offrire consulenze e servizi in ambito comunicativo sia all’interno che all’esterno dell’Università.

    Per quanto concerne la promozione di ricerche specifiche in ambito comunicativo il CICO sta favorendo in questi ultimi anni soprattutto indagini sull’etica della comunicazione: relative sia all’ambito dell’etica della comunicazione, etica pubblica e comunicazione pubblica, sia alle questioni inerenti all’utilizzo delle nuove tecnologie e alle filosofie dell’immagine e della pubblicità.

    Per quanto riguarda invece la fornitura di servizi e consulenze, l’attività del CICO si è in particolare rivolta agli Enti pubblici. Ad essi il Centro offre consulenze circa la realizzazione di Piani di comunicazione (ai sensi della Legge n. 150/2000), Piani di comunicazione integrati e Piani di comunicazione per servizi o settori specifici; offre poi collaborazione relativamente alla gestione della comunicazione interna ed esterna agli enti, alla realizzazione di campagne di comunicazione e di promozione, all’istituzione di Uffici Relazioni con il Pubblico e Uffici Comunicazione; organizza infine corsi di formazione per i dipendenti degli enti sui temi della comunicazione pubblica e istituzionale.

    Il CICO ha all’attivo progetti con:

    • Associazione formazione 80;
    • Borgo Municipale di Ascona (CH);

    ·      Comune di Livorno (per corsi di formazione e approfondimento sulla comunicazione);

    ·      Comune di Porto Venere (progetto per realizzazione di un Piano integrato della comunicazione integrata).

    • Comune di Rosignano Marittimo (progetto e realizzazione di un laboratorio sulla complessità).
    • Comune di San Giuliano Terme (organizzazione di corsi di aggiornamento sulla comunicazione pubblica);
    • CO.RE.COM (progetto per un monitoraggio sull’utilizzo degli strumenti di comunicazione da parte degli immigrati extra comunitari).
    • Fondazione Sistema Toscana (progettazione del Codice Etico del Portale Internet della Fondazione).
    • Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca;
    • Provincia di Massa-Carrara;
    • Provincia di Pisa (progetto per la realizzazione di un piano di comunicazione integrato per settori delle politiche del lavoro e della formazione professionale e permanente);
    • Musei Nazionali di Lucca (progetto per la realizzazione di un piano di comunicazione per i Musei nazionali di Villa Guinigi e Palazzo Mansi;
    • Regione Toscana (progetto di monitoraggio sull’applicazione della legge regionale 1/2004, ai fini della costituzione di un Osservatorio regionale sull’innovazione nella pubblica amministrazione);
    • Società Onlus La Coccinella (TN) (progetto di ricerca, produzione, formazione, documentazione linguaggi audiovisivi e multimediali);
    • Unione Regionale Consorzi di bonifica della Toscana (URBAT) (progetto per la realizzazione di un piano di comunicazione coordinata degli uffici e delle attività di comunicazione dei 13 consorzi afferenti all’URBAT.
    • Comune di Siena (progetto per l’analisi delle attività di informazione e comunicazione dell’Ente).
    • Camera di Commercio di Lucca (progetto per valutare i punti di forza e di debolezza della comunicazione dell’Ente attraverso internet);

    ·      Unione Comuni Media Valle del Serchio (progetto per la realizzazione di un prodotto multimediale bilingue (italiano/inglese) riguardante la storia dei Castelli e delle Rocche della Valle);

    ·      Ordine dei Giornalisti della Toscana (organizzazione nell’ambito dei piani di formazione obbligatoria dei giornalisti di percorsi formativi sui temi dell’etica dell’informazione e della deontologia, sul linguaggio visivo, giornalismo e cinema, giornalismo e spettacolo).

     

    Presidente: prof. Adriano Fabris

    Sede: Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere, Via Pasquale Paoli 15/ Via Trieste 38 – 56127, Pisa

    Tel: 050-22.16.045